Come riparare il PC (per principianti) – 3volve.it
Logo Loading

Come riparare il PC (per principianti)

Come riparare il PC (per principianti)

Come riparare il PC (per principianti)

Per risolvere i problemi del PC bisogna conoscere obbligatoriamente l’anatomia del computer.

Il PC è formato da diversi componenti e ogni componente ha una sua funzione specifica, vien da se che se conosciamo i componenti il problema può essere semplicemente circoscritto. L’analisi del guasto deve essere obbligatoriamente eseguita a PC spento e con la spina scollegata dal muro.

Anatomia

Il computer è composto da svariate schede elettroniche in ordine troviamo

SCHEDA MADRE: è la scheda più importante del sistema, si occupa della gestione delle periferiche (Mouse, tastiera, prese USB ecc), delle schede interne al sistema e del processore, è facilmente riconoscibile in quanto, spesso, è la scheda più grande.

SCHEDA VIDEO: E’ la scheda che si occupa della gestione del monitor e del elaborazione video

HARD DISK: Si trovano in diversi formati, spesso di color argento. L’ Hard Disk ha la funzione di banca dati, al suo interno si trova il sistema operativo.

SCHEDA DI RETE (WIFI, LAN): Alcune schede madri hanno la schede di rete integrata altre non ne sono provviste, e vengono montate in uno SLOT dedicato, è facilmente riconoscibile in quanto ha un antenna esterna o un connettore in stile TELEFONO

ALIMENTATORE: Si trova nella parte alta, dove viene inserita la spina che lo collega alla rete elettrica di casa. L’alimentatore serve ad alimentare il PC, ma ha una particolarità, fornisce due tensioni di alimentazione una a 12V (Cavo Giallo) e una a 5V (Cavo Rosso). Grazie a queste due tensioni possiamo alimentare tutti i componenti del PC.

Guasto Comune

IL PC NON SI ACCENDE: la prima cosa da verificare è il cavo che entra nell’alimentatore, spesso sono cavi di bassa qualità e basta uno spostamento da far muovere il cavo e falsare il contatto, verifichiamo anche l’interruttore posto sul retro del alimentatore. L’alimentatore ha una durata di vita medio/bassa è un componente economico, ma attenzione a non risparmiare troppo in quanto è un componente critico e deve essere in grado di erogare un voltaggio costante senza variazioni, preferite un alimentatore sovradimensionato, ipotizzando che l’alimentatore da sostituire è da 500W se lo prendete da 600W va più che bene, non crea problemi e lavora bene.

Problemi con il tuo PC contattaci


Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post correlati

Inserisci parole